PARTNER/ASPAN CAD-CAM per macchine a controllo numerico

Novità introdotte con la versione

X4

Aggiornamenti:

Funzionalità generali e ambiente Supervisore

  • Nuova gestione del manuale ed help in linea in formato html che sostituisce la precedente migliorando il supporto sui più recenti sistemi operativi. Il manuale è accessibile sia da menu con il comando ‘Help > Manuale > Manuale d’uso’, che tramite la pressione del tasto [ F1 ] che in maniera contestuale tramite il pulsante dedicato all’interno delle dialog del programma.
  • Migliorata gestione cambio lingua, ‘Utilità  > Menu Tecnico > Cambio Lingua’: revisione della dialog, doppio click per conferma lingua scelta e riavvio automatico del programma.
  • Aggiunta gestione rotellina del mouse nella finestra di apertura file drw Gdir ‘File > Lista disegni’.
  • Tenendo premuto il tasto [ Ctrl ] mentre si ruota la rotellina del mouse si effettua un PAN VERTICALE del pannello (ambienti CAD e CAM).
  • Tenendo premuto il tasto [ Shift ] mentre si ruota la rotellina del mouse si effettua un PAN ORIZZONTALE del pannello (ambienti CAD e CAM).
  • Aggiunta modalità  di zoom fine: se si tengono premuti i tasti [ Ctrl ] e [ Shift ], girando la rotellina del mouse viene eseguito uno zoom di precisione con ingrandimento/riduzione minore (ambienti CAD e CAM).
  • Gestione etichette: introdotti campi di tipo QR-CODE e DATA MATRIX.
  • Con il comando 'Preferenze > Generali' è possibile ora impostare la grandezza dei simboli di inizio/fine percorso visualizzati durante la modalità  ‘Taglia e cuci’ in CAD o con la visualizzazione delle ‘Estremità  fresature’ attiva.
  • Introdotto nuovo simbolo per indicare percorsi CHIUSI.
  • Finestra di gestione layer ( ‘Layer > Modifica’): dopo l’ eliminazione di un layer il cursore si posiziona automaticamente su quello successivo a quello eliminato, velocizzando l’eliminazione di una serie di layer non utilizzati.
  • Migliorata finestra di selezione 'cartella di destinazione'. Alla apertura della dialog verrà visualizzato automaticamente il percorso dell'ultima cartella selezionata.

Ambiente CAD

  • Aggiunta la visualizzazione del flag di stampa nella finestra di selezione dei layer e migliorata navigazione elenco tramite tastiera.
  • Aggiunto comando "Specchia in X" e "Specchia in Y" per le lavorazioni inclinate (3D).
  • Potenziato il comando ‘Percorso > Riduzione fresature’.
  • Direzione fresature:
    Sostituito il comando ‘Imposta > Direzione globale’ con il nuovo comando ‘Imposta > Direzione fresature’: si può ora distinguere tra la direzione da impostare ai percorsi aperti (destra/sinistra) e quella per i percorsi chiusi (oraria/antioraria).
    E' possibile inoltre scegliere a quali percorsi applicare tale impostazione:
    • tutti i percorsi nel disegno,
    • tutti i percorsi nella faccia corrente,
    • tutti i percorsi nel layer corrente,
    • i percorsi selezionati dall'utente (usando l'apposito pulsante).

Ambiente CAM e ATTREZZAGGIO

  • Miglioramenti per dialog attrezzaggio.
  • Introdotta possibilità  di spostare il pannello (PAN) tenendo premuta la rotellina del mouse, in maniera analoga a quanto avviene nell’ambiente CAD.
  • Revisionato aspetto e colori della lista di selezione degli utensili. Aumentata l'altezza della dialog per visualizzare più utensili contemporaneamente.
  • La lista di selezione utensile supporta lo scroll con la rotellina del mouse , il doppio click e la tastiera per la selezione;
  • Ambiente sequenze: aggiunti checkbox nell'albero della sequenza lavorazioni da usare come riferimento per spostamenti di elementi della sequenza.
  • Migliorata gestione sequenza manuale ‘Lavorazioni > Sequenza manuale > Imposta’: la modifica della sequenza non si interrompe cliccando sul pannello ed è possibile riprendere la numerazione da un punto specifico cliccando sull’entità  mentre si tiene premuto il tasto [ Ctrl ].
    Il numero dell'ultima entità  cliccata assume inoltre una colorazione differente.
  • Ambiente sequenze, potenziata funzionalità  di registrazione della sequenza 'Sequenza > Registra'. Man mano che le entità  vengono cliccate in sequenza per determinarne l'ordine, queste restano di colore rosso rendendo più facile l'individuazione di quelle per le quali non si è ancora definito l'ordine di lavorazione.
  • Revisionata dialog opzioni di visualizzazione, 'Opzioni > Visualizzazione'.
    La dialog di visualizzazione del part-program è ridimensionabile e tenendo premuto il tasto [ Ctrl ] mentre si ruota la rotellina del mouse è possibile ingrandire o ridurre la dimensione del carattere del programma visualizzato. Inoltre, tramite i pulsanti dedicati, è possibile aprire la cartella che contiene il programma o stamparlo.
    Infine, a sinistra del codice, vengono visualizzati i numeri di riga.

Modulo opzionale NESTING

  • Migliorata gestione toolbar.
  • Migliorata la stampa grafica degli schemi di nesting: aggiunta la gestione di pezzi rettangolari ruotati di un angolo qualsiasi, dei pezzi poligonali (cioè il cui percorso di taglio è formato da tratti rettilinei) e dei pezzi di forma circolare.
  • Generazione layout entità  sulla faccia inferiore del pannello:
    è ora possibile aggiungere alla lista del NESTING disegni contenenti lavorazioni sulla faccia inferiore del pannello. In questo caso il modulo Nesting genererà  automaticamente 2 layout: il primo contenente le sole lavorazioni della faccia inferiore e un secondo layout per le lavorazioni sulla faccia superiore. L'operatore macchina procederà  a lavorare prima lo schema con le lavorazioni della faccia inferiore, per poi completare il layout ribaltando il pannello ed eseguendo le lavorazioni della faccia superiore.
  • Introdotta nuova strategia di lavorazione a velocità  ridotta per pezzi 'piccoli'. Questa modalità  è ora disponibile fra le opzioni delle [ Modalità  di taglio ] accessibili tramite il comando 'Elabora > Opzioni elaborazione' in alternativa alla onion-skin e i ponticelli.
  • Creazione file per etichettatrici automatiche (per configurazioni supportate). La generazione dei file richiesti dalla etichettatrice automatica (etichette, liste, anteprime) avviene durante la generazione del programma macchina dello schema di nesting.

Macro

  • Nuovo comando ~GetToolId
    Realizzata la funzione ~GetToolId(TipoLav, IdxLav) da chiamare da macro/processore per ottenere il ToolNumber (o ToolCode) dell'utensile assegnato (anche in automatico) alla lavorazione specificata dai parametri forniti.
    Nota: La GetTool già  esistente restituisce questa informazione solo se alla lavorazione è stato fatto un assegnamento manuale.
  • Nuovo comando ~FolderSelect
    visualizza dialog di selezione cartella nello stile di Win7/8/10.
    ~LET [ret] = ~FolderSelect(, "folder_name")
    A differenza della funzione ~FolderSel che mostra sempre l'albero completo delle cartelle, ~FolderSelect apre la dialog alla posizione specificata in "folder_name".
  • Nuovo comando ~SplitWideArc
    Spezza in 2 (o 3) parti uguali l'arco fornito se l'angolo da esso sotteso è maggiore di 180° (o = 360°)
    ~LET [ret] = ~SplitWideArc(<idx>)
  • Rivisitato manuale Macro ‘APL Language Ref’, che si trova all’interno della cartella di installazione del programma dentro la cartella ‘PDF’.

Altre novità  introdotte

  • Strategy Layer Import: è ora possibile definire fra i parametri del processore, all'interno del profilo di importazione, una serie di layer da escludere dall'importazione. Tutte le entità  appartenenti a questi layer non verranno importate.
  • Gestione utensile COLTELLINO.
  • Supporto al formato PGMX per macchine SCM con gestione macchine con TESTA TWIN.
  • Nuovo formato distribuzione: il programma viene ora distribuito, oltre che come download digitale e CD-ROM, su supporto chiavetta USB con un nuovo packaging e documentazione a corredo.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.